“La mia vicinanza alle giovani che sono state vittime di orribili abusi da parte del proprietario dell’attività commerciale in cui svolgevano un progetto di alternanza scuola-lavoro. Quanto accaduto è un reato orribile, reso ancora più odioso dal fatto che la violenza è accaduta in un percorso formativo di alternanza scuola-lavoro, in una esperienza che deve essere educativa, di crescita personale e professionale” Lo dichiara la deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia Elena Centemero. “Si tratta della rottura drammatica del patto di fiducia tra scuola ed impresa ai fini della formazione di studentesse e studenti. Tutto ciò ci chiama a riflettere sugli strumenti che possono e devono servire per verificare l’affidabilità delle realtà in cui si svolgono i progetti di alternanza. Per quanto riguarda l’imprenditore arrestato, al termine della completa verifica dei fatti non possiamo che augurarci una pena severissima ed esemplare”, conclude.

14 Luglio 2017