Università/ Centemero: “Ampliare punti organico e stop gerontocrazia”

Università/ Centemero: “Ampliare punti organico e stop gerontocrazia”

“La riforma Gelmini sull’università è seria e ha posto delle barriere al fenomeno del nepotismo. Tuttavia, sono le persone che applicano o meno le leggi, e quello che è emerso recentemente fa pensare che alcuni manchino di etica pubblica e continuino a dar vita a un sistema che tradisce le speranze dei giovani ricercatori”. Lo ha detto a Radio Cusano Campus la deputata e responsabile Scuola e Università di Forza Italia, Elena Centemero. “La circolazione dei cervelli è un fatto positivo – ha proseguito – purché non diventi unidirezionale, ossia solo in uscita. Per evitare che ciò avvenga, va fatta una revisione del sistema dei punti organico che non permettono la mobilità e l’ampliamento del personale e va combattuto l’attuale sistema ancora gerontocratico. Non sono d’accordo, invece, all’eliminazione tout court del numero chiuso perché, a meno di maggiori investimenti, non abbiamo strutture per garantire un’offerta formativa di qualità”, ha concluso.

4 ottobre 2017