Tecnicadellascuola.it “Concorso a cattedra primaria, in Sicilia molti vincitori rischiano di non essere mai assunti”

In Sicilia c’è il rischio che diversi aspiranti maestri vincitori del concorso a cattedra 2016 della scuola primaria non vengano mai assunti.

Perché i posti destinati alle immissioni in ruolo dei vincitori del concorso per la scuola primaria non sembrano corrispondere a quelli previsti.

A denunciarlo è stata la deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia Elena Centemero, riportando le lamentele di alcuni vincitori di concorso siciliani.

La deputata forzista si riferisce al piano assunzionale della legge 107, che ha dato luogo a concorsi su base regionale rivolti anche ai docenti della scuola primaria.

“La situazione dei docenti siciliani è esplosiva, come ho constatato di persona: ci sono situazioni contrastanti, causate evidentemente dalla fretta del Piano Straordinario di Assunzioni, dalle continue deroghe alla mobilità”, sottolinea Centemero.

Che poi aggiunge: “il prossimo anno scolastico rientreranno in Sicilia i docenti assunti in servizio fuori regione attraverso il piano assunzionale della Buona Scuola e quelli assunti prima del 2015 e che ancora non sono riusciti a rientrare. Ho perciò depositato un’interrogazione alla ministra Fedeli”

“Vogliamo che venga fatta chiarezza sulla realtà siciliana a partire dalla posizione dei docenti vincitori di concorso che rischiano di non essere immessi in ruolo nell’arco temporale dei tre anni di vigenza delle graduatorie di merito”, conclude la deputata responsabile scuola e università di Forza Italia.

http://www.tecnicadellascuola.it/archivio/item/30823-concorso-a-cattedra-primaria,-in-sicilia-molti-vincitori-rischiano-di-non-essere-mai-assunti.html

21 Giugno 2017