Statuto/ Centemero: “Con modifica grave lesione parità”

“La modifica dello Statuto di Roma Capitale per superare la parità di genere nelle giunte, capitolina e municipali, è un’iniziativa assolutamente da evitare. Per la piena gender equality c’è ancora molta strada da compiere, e tutte quelle norme volte a favorirla vanno incoraggiate, non rimosse”. Lo dichiara in una nota il deputato di Forza Italia Elena Centemero, presidente della Commissione Equality and non Discrimination del Consiglio d’Europa. “Sostenere, come fa il Movimento 5 Stelle, che la soppressione del principio del 50% di donne nelle giunte potrebbe portare ad una maggiore percentuale di componenti femminili è utopistico, se non ipocrita – aggiunge – E’ infatti sotto gli occhi di tutti quanto le donne siano sottorappresentate nei ruoli dirigenziali e nelle istituzioni. Perciò non è difficile immaginare che la componente che finirà per essere penalizzata sarà proprio quella femminile, in evidente contrasto con quanto prescritto dal Consiglio d’Europa”.

22 Maggio 2017