Scuola/ Centemero: “Tagliare misure inique governo Renzi”

“Nell’ambito dell’aggiustamento dei conti chiesto dall’Europa all’Italia, esortiamo il premier Gentiloni a tagliare due misure inique contenute nella legge di Bilancio: il bonus cultura per i diciottenni e le 400 borse di studio per i migliori studenti delle scuole superiori”. Lo dichiara la deputata e responsabile Scuola e Università di Forza Italia, Elena Centemero. “Il bonus cultura – prosegue – è slegato dal percorso formativo dei giovani, mentre la mancanza di criteri oggettivi per l’assegnazione delle borse studio non rispetta il principio di valorizzazione del merito e rischia di penalizzare le studentesse e gli studenti migliori. I due interventi, che hanno un costo di 306 milioni di euro, non sono stati inseriti in manovra per sostenere il diritto allo studio, ma solo per distribuire promesse di denaro in vista del referendum costituzionale. Quel progetto è fallito, e queste misure estemporanee vanno eliminate”, conclude.

23 Gennaio 2017