Scuola/ Centemero: “Recuperi vocazione a inclusione”

“La piena inclusione degli alunni con disabilità è il primo dovere di una scuola che voglia definirsi equa e che sia capace di offrire opportunità. Per questo, le vicende che giungono da Lanciano, dove un bambino autistico è stato rifiutato da tre istituti scolastici, e da Palermo, dove una ragazza disabile non può frequentare la scuola per la mancanza di assistenza igienico-personale, sono inaccettabili”. Lo dichiara la deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia, Elena Centemero. “A fronte di questo, ribadiamo che il decreto legislativo sull’inclusione delle studentesse e degli studenti disabili presenta numerose criticità e non offre adeguate risposte alla necessità di continuità didattica e ai tempi troppo lunghi per le valutazioni diagnostiche e funzionali. In Parlamento continueremo ad impegnarci affinché non vi sia alcuna forma di discriminazione nelle scuole e ciascuno venga messo nelle condizioni di sviluppare al meglio le proprie potenzialità”, conclude.

20 Marzo 2017