Scuola/ Centemero: “Graduatorie restano, ruoli siano regionali”

Scuola/ Centemero: “Graduatorie restano, ruoli siano regionali”

“Come annunciato abbiamo trasformato l’indagine conoscitiva sulla Buona Scuola, che ci è stata negata, in una serie di interrogazioni alla Ministra dell’Istruzione. La prima si è svolta oggi alla Camera e la risposta ci lascia insoddisfatti”. Lo dichiara la deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia Elena Centemero. “Diversamente da quanto propagandato, infatti, le Gae non sono affatto esaurite, in particolare per la scuola primaria. E lo stesso vale per le graduatorie del concorso 2015. Le modalità di immissione in ruolo dei docenti sono state differenti da regione a regione, penalizzando i vincitori di concorso, e non sono stati chiariti i dati relativi alle assegnazioni provvisorie, agli utilizzi e soprattutto ai supplenti che hanno dovuto sostituire i docenti che hanno ottenuto tali utilizzi e assegnazioni provvisorie. Fare chiarezza sui dati serve a prendere le decisioni future. Noi vogliamo puntare su una scuola che dia agli studenti una formazione di qualità e che valorizzi il lavoro dei docenti. A tal fine, i ruoli devono diventare regionali: è l’unica strada per garantire la continuità didattica”, conclude.

22 Novembre 2017