Parks.it “Natura senza barriere: il report”

Parks.it “Natura senza barriere: il report”

Natura senza barriere. Aveva un significato duplice il titolo del convegno promosso sabato mattina al Centro Parco Polveriera di Solaro dall’Associazione Voglio La Luna in collaborazione con il Parco delle Groane. Si è parlato ovviamente di disabilità e della partnership che dura oramai dal 2009 tra l’associazione limbiatese e il Parco. Ma il senso di una proficua mattinata in cui ha partecipato anche il Comune di Limbiate con il sindaco Antonio Romeo e l’onorevole Elena Centemero, assessore alla cultura e alle pari opportunità, è stato più ampio: prendere spunto dall’esperienza pluriennale portata avanti dal Parco delle Groane e Voglio La Luna, “abbattere le barriere” e allargarla a enti locali ma soprattutto all’associazionismo pubblico e privato. Il convegno di sabato mattina darà l’input per un “tavolo” aperto (c’è già la data di venerdì 19 gennaio) da cui scaturirà un grande evento sportivo nel mese di maggio. Ma non solo. Oltre alla cura dell’orto dentro il Centro Parco Polveriera a cui già i ragazzi di Voglio La Luna dedicano un paio d’ore tutte le mattine, l’associazione di Limbiate si occuperà del rilancio del sentiero naturalistico – di cui parliamo nel comunicato della cartelletta stampa – ospitato all’interno dell’anello della ex Polveriera, sempre negli spazi della sede del Parco.

“La convenzione con il Parco delle Groane dura da molti anni, ma, come vedrete, diventerà ancora più consistente e tra le idee che abbiamo avuto c’è anche quella di rimettere in funzione il percorso attrezzato per persone con disabilità. Ma non solo per noi e per i nostri ragazzi. Ci piacerebbe infatti aprirlo a tutte le associazioni del territorio che operano nel nostro stesso campo perché ne fruiscano. L’obiettivo di questa giornata è proprio quello di aprire una collaborazione più ampia che possa interessare tutta l’area delle Groane a sostegno della disabilità” spiega Paolo Brambilla, direttore dell’Associazione Voglio La Luna.

“Da quando sono Presidente del Parco delle Groane – dice Roberto Della Rovere – una delle mie linee d’azione è stata proprio quella di far lavorare insieme e in un’unica direzione tutte le parti che ne fanno parte, al di là dei particolarismi e oltre qualsiasi competizione che possa nascere. L’esperienza di oggi avviata da Voglio La Luna va proprio in questo senso. Esistono progetti già in corso, la nostra volontà è quella di allargarli ulteriormente a tutte quelle realtà che si occupano di disabilità e fragilità affinché fruisca della nostra area protetta il maggior numero di persone. Un parco regionale deve essere il centro e il motore di creazione di comunità, superando quelle barriere di diffidenza e paura che spesso ci impediscono di relazionarci”.

Ha insistito molto sul concetto di comunità il sindaco di Limbiate Antonio Romeo: “Stiamo lavorando su un progetto molto ambizioso, si chiama Limbiate in Fiore, lo inaugureremo il prossimo 21 marzo e passa dalla valorizzazione delle bellezze che formano la nostra comunità, rappresentata proprio dal fiore e dai petali che lo compongono. Questa idea mi è stata suggerita dai ragazzi diversamente abili del centro diurno di Limbiate che si sono già impegnati nella piantumazione di alcuni fiori all’esterno del palazzo comunale”.

Per abbattere le barriere bisogna partire dalle persone e dalla loro educazione, questo il senso dell’intervento dell’onorevole Elena Centemero. “Ma anche le istituzioni ed enti come il Parco delle Groane possono fare molto. Come? L’esempio è qui davanti ai nostri occhi, agevolando l’inserimento nella società di ragazzi con disabilità permettendo loro, attraverso la creazione di laboratori, non solo di trascorrere del tempo in maniera costruttiva ma anche imparare un piccolo lavoro”.

http://www.parks.it/news/dettaglio.php?id=45245

27 Novembre 2017