“La legge 107 non ha diminuito il precariato, ma ha avuto l’effetto di creare conflittualità tra i docenti assunti in ruolo in regioni differenti da quelle di residenza, i precari storici che sono rimasti nelle gae e gli insegnanti assunti che hanno chiesto assegnazioni provvisorie lo scorso anno. Il risultato è un caos la cui risoluzione richiederà almeno 5 anni di lavoro. Intanto a farne le spese sono la continuità didattica e il regolare svolgimento dell’anno scolastico”.

Lo dichiara la deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia, Elena Centemero.

“Per quanto ci riguarda, vigileremo affinché non si ripetano gli abusi dello scorso anno in cui le assegnazioni provvisorie e gli utilizzi, anche su posti di sostegno e senza titolo, hanno privato le studentesse e gli studenti del diritto fondamentale ad una formazione culturale e umana. Il problema non è solo coprire le cattedre rimaste libere ma anche bloccare il flusso di docenti tra Nord e Sud. E non ci si può lamentare, come fa la ministra Fedeli, per la mancanza di docenti nelle aree scientifiche quando si è preferita la quantità alla qualità dell’insegnamento, mantenendo stipendi bassissimi pur di fare della scuola un luogo di creazione di posti di lavoro”, conclude.

http://www.orizzontescuola.it/centemero-fi-legge-107-creato-caos-conflittualita-docenti-inizio-anno-scolastico-rischio-caos/

28 Agosto 2017