Legge elettorale/ Nicoletti: “Presenza donne sotto media europea”

“Viviamo un periodo storico molto importante e delicato della vita parlamentare, caratterizzato dal dibattito sulla legge elettorale dopo le due sentenze della Consulta. E’ in questo contesto che si inserisce l’iniziativa promossa dalla Delegazione parlamentare italiana presso il Consiglio d’Europa. Il principio dell’uguaglianza di genere, peraltro già previsto dall’Italicum, potrebbe essere un coagulo tra le diverse forze politiche, anche in virtu’ della non esaltante situazione del nostro Paese, dove attualmente le componenti della Camera dei deputati rappresentano il 30% e quelle del Senato il 28%”. Così Michele Nicoletti, Presidente della delegazione parlamentare italiana presso il Consiglio d’Europa a proposito del convegno “Democrazia paritaria e sistemi elettorali” in programma domani alle ore 14:00 presso la Sala Mappamondo di Palazzo Montecitorio. Parteciperanno inoltre Elena Centemero, Presidente della Commissione uguaglianza e non discriminazione dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa; Andrea Mazziotti di Celso, Presidente della I Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati; Ajla Van Heel, Gender Advisor dell’OSCE Office for Democratic Institutions and Human Rights; Marilisa D’Amico, professoressa ordinaria di Diritto costituzionale presso l’Università statale di Milano; Alessandro Chiaramonte, professore ordinario di Sistema Politico Italiano presso l’Università di Firenze. L’iniziativa nasce dalla volontà di promuovere una riflessione, sia in chiave nazionale che europea ed internazionale, sul ruolo dei sistemi elettorali nel favorire la partecipazione e la rappresentanza femminile in politica. Riflessione particolarmente importante e rilevante anche ai fini della discussione sulla legge elettorale.

15 Marzo 2017