“Dai dati Istat emerge chiaramente il perdurare di un grave gap occupazionale tra donne e uomini, con le prime costantemente svantaggiate sul mercato del lavoro. Favorire l’occupabilità femminile è davvero un obiettivo prioritario perché’ a pagare il prezzo dello scarso coinvolgimento delle donne nel mondo lavorativo è l’intero sistema Italia”. Lo dichiara la deputata di Forza Italia e presidente della Commissione Equality and non discrimination del Consiglio d’Europa, Elena Centemero. “Il nodo va affrontato in maniera strutturale, a partire dalla scuola. E’ infatti necessario implementare i percorsi di orientamento per favorire l’avvicinamento delle studentesse alle Stem, ossia le discipline di area scientifica e tecnologica che offrono maggiori opportunità di lavoro”, conclude.

31 Agosto 2017