Interrogazione

Il problema dell’abbigliamento consono delle studentesse e degli studenti nelle scuole è un problema sempre più di attualità e non riguarda una «moda», ma è inerente al comportamento e al rispetto che si devono avere a scuola

 

 

Atto Camera

Interrogazione a risposta orale 3-03105

presentato da

CENTEMERO Elena

testo di

Giovedì 22 giugno 2017, seduta n. 819

CENTEMERO. — Al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca . — Per sapere – premesso che:
il problema dell’abbigliamento consono delle studentesse e degli studenti nelle scuole è un problema sempre più di attualità e non riguarda una «moda», ma è inerente al comportamento e al rispetto che si devono avere a scuola;
in quasi tutti gli istituti scolastici di primo e secondo grado, vengono emanate circolari al fine di indicare un dress code cui gli studenti devono attenersi e nella maggior parte di questi è stato ormai adottato un regolamento di istituto che disciplina l’accesso alla scuola solo se adeguatamente vestiti;
i concetti di «consono» e «decoroso» non attengono alla sfera interpretativa dei singoli, ma all’ambiente sociale e al luogo cui ci si riferisce e nelle circolari emanate i dirigenti scolastici sono soliti riportare un elenco degli indumenti non adatti;
le stesse circolari e i regolamenti d’istituto prevedono le eventuali sanzioni conseguenti al mancato rispetto delle regole indicate che possono andare dalla non ammissione a scuola a semplici richiami;
alla fine di ogni anno scolastico si ripropongono criticità in merito alla questione della sobrietà dell’abbigliamento con i conseguenti diverbi tra organi di dirigenza dei singoli istituti scolastici e studenti – che in alcuni casi chiedono rispetto delle regole riguardanti anche le altre componenti scolastiche – nonché tra genitori e le scuole;
l’abbigliamento indossato è spesso oggetto di confronto tra le studentesse e gli studenti e può comportare anche discriminazioni o, nei casi peggiori, forme di denigrazione, e rilevare anche il diverso status socio-economico della famiglia –:
quali iniziative intenda assumere la Ministra interrogata, per quanto di competenza, per stabilire in maniera definitiva e a livello nazionale, un codice di comportamento o adottare un abbigliamento scolastico, come avviene in altri Paesi, che riservi alla scuola nel suo complesso il giusto rispetto e l’adeguato comportamento da parte di tutte le componenti. (3- 03105)