Giornaledimonza.it “”Mamma non vuole”: a Monza iniziativa sui padri separati”

Sarà illustrata la mozione europea per la pari responsabilità genitoriale

“Mamma non vuole”: all’Urban Center un cortometraggio e un dibattito per indagare il mondo dei padri separati.

Papà separati: il muro dell’indifferenza

Affrontare la paternità dopo la fine di un legame coniugale, i profili della famiglia e il rapporto genitori – figli. Sono questi gli argomenti che saranno al centro dell’iniziativa di sabato 6 maggio, alle 18:30, presso l’Urban Center di  via Turati, durante la quale verrà proiettato il cortometraggio “Mamma non vuole” prodotto da Amedeo Gagliardi, promotore dell’incontro. A seguire si terrà il dibattito “Papà separati: il muro dell’indifferenza”.

Mamma e papà, la svolta europea

Per l’occasione interverrà Elena Centemero, presidente della “Commissione Equality and Non discrimination” del Consiglio d’Europa, che illustrerà i contenuti della mozione promossa il 2 ottobre 2015 dalla deputata lussemburghese Hetto Gaasch per la pari responsabilità genitoriale nei casi di separazione, affinché  i figli di genitori separati abbiano il diritto di continuare a frequentare mamma e papà.

Italia arretrata, i papà discriminati

Nello specifico la mozione dichiara che in tutta l’area europea esistono “diffuse e gravi forme di discriminazione nei confronti della genitorialità paterna” e che “le prassi giudiziarie per i minori sono molto diverse, e spesso in modo ingiustificato, da Stato a Stato”. Altresì la mozione sottolinea che “i Paesi, più arretrati, tra cui l’Italia, devono adeguare la loro legislazione a quella degli Stati più progrediti”.

Presenti associazioni ed esperti

Al tavolo dei relatori Ernesto Emanuele, presidente dell'”Associazione Papà Separati” di Milano e vicepresidente del “Movimento per la famiglia”, e il giurista Giorgio Vaccaro. A moderare sarà Guido Bandera, responsabile direzione del “Giorno” per Monza e Brianza.

http://giornaledimonza.it/notizie-attualita-monza/iniziativa-padri-separati/

4 Maggio 2017