Donne/ Centemero: “Per parità superare digital gender divide”

A Milano seduta Commissione Equality and non discrimination del Consiglio d’Europa

“Per la piena parità tra donne e uomini resta molta strada da fare, anche nel nostro Paese. Per questo ho voluto fortemente organizzare in Italia questa seduta della Commissione Eguaglianza. Gli ultimi dati Istat confermano la sottorappresentazione femminile nei ruoli dirigenziali e il maggior numero di donne disoccupate rispetto agli uomini. Da qui la necessità di prevedere interventi specifici per l’empowerment delle donne nel mercato del lavoro”. Così Elena Centemero, deputata di Forza Italia e presidente della Commissione Equality and non discrimination del Consiglio d’Europa durante il seminario “’Women’s Empowerment in the Economy” a Milano. “Penso al sostegno alle start up femminili innovativi, anche sul fronte della comunicazione, alle misure per la conciliazione tra vita privata e lavorativa, all’importanza di avviare le donne alle Stem e ad una maggiore confidenzialità con il mondo digitale e delle tecnologie. Il ‘gender digital divide’ è un freno all’affermazione delle donne nei nuovi settori lavorativi. Inoltre è necessario superare gli stereotipi che dividono lavori maschili e femminili e che impediscono alle giovani di pensarsi liberamente e di disegnare il loro destino”, ha concluso.

19 Maggio 2017