Donne/ Centemero: “Per parità incrementare competenze Stem”

“‘Prima le donne’ è un progetto che evidenzia i risultati e le criticità nel percorso di parità tra donne e uomini nel nostro Paese. Molto resta ancora da fare: vanno messe in campo politiche a medio e lungo termine per agire sulla leva economica e su quella culturale/educativa”. Lo ha detto la deputata di Forza Italia Elena Centemero, presidente della Commissione Equality and Non Discrimination del Consiglio d’Europa, nel corso di un convegno sulle pari opportunità a Firenze con le colleghe Bergamini, Carfagna e Prestigiacomo. “Le donne – ha proseguito – restano sottorappresentate nelle STEM (scienze, tecnologia, ingegneria e matematica), aree cruciali in cui vi è una forte domanda di professionisti. Le cause derivano da stereotipi nelle scelte educative e dalla mancanza di modelli femminili; le conseguenze sono la diminuzione delle possibilità di lavoro e il gender pay gap. Lo snodo dal punto di vista formativo è dato dalle scuole elementari, dove è necessario accrescere l’interesse delle bambine e dei bambini nelle STEM. Diverse ricerche sui benefici economici dell’eguaglianza di genere dimostrano che una crescita delle donne impiegate nel settore STEM potrebbe creare nuovi lavori altamente produttivi”, ha concluso.

1 Aprile 2017