Centemero: “Reclutamento valuti idoneità psicologica- relazionale”

“Ci auguriamo venga fatta presto piena luce sulla vicenda della maestra arrestata a Roma per maltrattamenti e vessazioni orribili nei confronti di bambine e bambini impossibilitati a difendersi”. Lo dichiara la deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia Elena Centemero. “Quanto accaduto non può e non deve intaccare la considerazione verso il prezioso lavoro svolto, con serietà e professionalità, dalla stragrande maggioranza delle insegnami e degli insegnanti. Tuttavia è necessario riflettere seriamente sul meccanismo di reclutamento sostenuto per anni dalla sinistra, che ha concepito il ruolo di insegnante come una “sorta di reddito di cittadinanza”. Nella valutazione di chi va in aula a contatto con le nostre ragazze e i nostri ragazzi devono rientrare non solo le competenze e le conoscenze, ma anche e soprattutto l’idoneità psicologica e relazionale. E va considerato che non si può rimanere a fare la maestra dopo i 60 anni”, conclude.

3 Luglio 2017