Centemero: “No a maternità surrogata, è pratica aberrante “Lede diritti donne””

“Il Parlamento italiano ha abdicato alle proprie responsabilità e la conseguenza è una supplenza dei giudici che comporta decisioni spesso in contrasto tra loro”. Così la deputata di Forza Italia Elena Centemero, presidente della Commissione Equality and Non discrimination del Consiglio d’Europa commenta la sentenza con cui la Corte d’Appello di Trento ha riconosciuto il legame genitoriale di due uomini con i bambini avuti negli Usa attraverso maternità surrogata. “La politica deve assumere una posizione chiara, che per quanto ci riguarda è un ‘no’ netto alla maternità surrogata, pratica aberrante che lede gravemente i diritti umani delle donne e dei bambini. Quanto disposto a Trento contrasta con la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo che, esprimendosi sul ricorso di una coppia italiana contro la decisione di di togliere loro e affidare ai servizi sociali un bimbo di nove mesi nato da madre surrogata in Russia, aveva messo in luce l’assenza di legami biologici tra il bambino e i richiedenti e sancito la possibilità dello Stato di intervenire a tutela dei diritti e degli interessi del minore”, conclude.

28 Febbraio 2017