21 marzo – Giornata nazionale in ricordo delle vittime innocenti di mafia

21 marzo – Giornata nazionale in ricordo delle vittime innocenti di mafia

La scuola “Leonardo da Vinci” ha ospitato nella mattina del 21 marzo un incontro importante tra gli studenti e l’Amministrazione comunale, nel ricordo delle vittime innocenti della mafia. “Il valore della legalità e il contrasto alla criminalità organizzata sono per la nostra Amministrazione pilastri dell’educazione delle giovani e dei giovani. La testimonianza che oggi avete proposto di Lea Garofalo è un esempio significativo per tutte e per tutti noi – dichiara l’assessore alla Cultura e Pari Opportunità Elena Centemero durante l’incontro con le studentesse e gli studenti dell’Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci di Limbiate – Lea Garofalo è l’esempio di una donna coraggiosa che ha saputo dire NO all’ngrangheta e alle leggi non scritte della criminalità organizzata. Per questo è e resta nei nostri cuori e nella nostra mente. Ho indirizzato ai dirigenti scolastici del territorio una lettera per sollecitare, in occasione della giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, un impegno per far sì che studentesse e studenti riflettano sull’importanza di questa celebrazione. Occorre insistere in un percorso formativo in grado di associare il rispetto verso gli altri a quello verso la società e le leggi. In questo senso è stato pensato anche lo spettacolo teatrale ‘Viole per Enza’, promosso all’interno del progetto ‘Un paese per le Donne’. Un’iniziativa che ho fortemente voluto e che ha visto, tra le storie messe in scena, anche quella di Lea Garofalo, donna che ha pagato con la vita l’amore per la verità e la lotta alla mafia.Ringrazio la Preside Anna Origgi e le insegnanti e gli insegnati per lo straordinario lavoro svolto“.